Cos’è il metodo MA.VI.®?

Le slide della presentazione che svolgiamo nei nostri webinar in cui raccontiamo i presupposti teorici, la storia e l’evoluzione del metodo, dalle prime applicazioni nell’ambito della sordità, fino alle attuali applicazioni nell’insegnamento dell’italiano nella scuola primaria.

Lingua italiana / lingua albanese: riflessioni… MAVI®

Sempre interessante confrontare due lingue, vedere come quella competenza tutta “umana” di creare suoni possa generare parole, frasi, discorsi tanto diversi eppure simili nella possibilità di analisi parallele… Per applicare il metodo MA.VI.® a bambini stranieri non possiamo non chiederci: quali difficoltà si incontreranno? E se il bambino in questione è alfabetizzato nella lingua madre,Continua a leggere “Lingua italiana / lingua albanese: riflessioni… MAVI®”

Il metodo MA.VI. ®… una presentazione

Tutto iniziò 20 anni fa… all’Università di Torino, con la Professoressa Patrizia Faudella, il professor Fabio Levi e 8 studenti sordi provenienti da varie facoltà dell’ateneo. Cominciammo a raccogliere dati e fare ipotesi sulle difficoltà di comprensione del testo scritto e sui meccanismi linguistici che rappresentano le maggiori criticità per chi ha bisogni linguistici specifici.

Linguistica e grammatica: due facce della stessa medaglia.

Un unico oggetto, la lingua, al centro degli interventi di educazione linguistica. Chiunque lavori sull’aspetto comunicativo/linguistico dovrebbe avere una buona competenza in materia di linguistica e grammatica, strumenti fondamentali anche per una corretta applicazione dei MA.VI.® Partiamo dalle definizioni di base: la linguistica è la disciplina che si occupa di cosa sono, come sono fatteContinua a leggere “Linguistica e grammatica: due facce della stessa medaglia.”

Perché non basta insegnare la grammatica ai sordi (e non solo) per risolvere il problema della comprensione del testo?

Per comprendere le difficoltà delle persone sorde alle prese con la comprensione del testo scritto, è utile fare un paio di premesse. Prima di tutto, nessuno di noi (udenti) ha avuto bisogno di un manuale di grammatica per imparare la lingua italiana: gli studi ci dicono che già a 48 mesi i bambini possiedono leContinua a leggere “Perché non basta insegnare la grammatica ai sordi (e non solo) per risolvere il problema della comprensione del testo?”

I laboratori di metafonologia

Se la metafonologia è la scoperta, il riconoscimento e la categorizzazione dei suoni della propria lingua da parte del bambino, e se questa è riconosciuta dalla moderna neurolinguistica come tappa fondamentale dell’apprendimento della lettoscrittura (confermando le intuizioni datate anni ’70 delle dott.sse da E. Ferreiro e A. Teberosky), ecco che diventa fondamentale pensare (o ripensare)Continua a leggere “I laboratori di metafonologia”

Breve viaggio tra i “misteri” dell’ortografia

Vi siete mai chiesti perché, anche da adulti, continuiamo a fare errori ortografici? E perché alcuni bambini facciano particolare fatica ad imparare le regole della scrittura di certe da parole? E cosa si nasconde dietro doppie, H, GN, GL ecc.? L’ortografia è, in tutte le lingue, il sistema che rende possibile la trascrittura del parlatoContinua a leggere “Breve viaggio tra i “misteri” dell’ortografia”

Lettoscrittura e metafonologia: un legame imprescindibile

La METAFONOLOGIA è alla base dell’apprendimento della lettoscrittura. Molti insegnanti della primaria fanno metafonologia (anche se magari non ne sono del tutto coscienti). Alcuni (forse pochi) insegnati della scuola dell’infanzia inseriscono attività metafonologiche nel percorso di propedeutica alla lettura (percorso del quale, come vedremo, la metafonologia costituisce tassello imprescindibile).

Apprendimento della lettura: riflessioni neurolinguistiche

In molti si occupano di insegnamento della lettura o di educazione ad essa. In pochi conoscono però il reale funzionamento della mente del lettore oppure come, dal punto di vista neurologico, queste competenze vengano acquisite. Le neuroscienze, che si occupano dell’osservazione, della localizzazione e del funzionamento delle facoltà mentali, hanno dato la possibilità di comprendereContinua a leggere “Apprendimento della lettura: riflessioni neurolinguistiche”